3 Marzo 20214min369

Un indimenticabile Shabbaton a Ferrara

shabbaton a ferrara

di Giorgia Calò

 

Dopo quasi un anno di distanza ed eventi online, il Consiglio UGEI ha deciso di riunirsi insieme alla redazione di Hatikwa e ai collaboratori più stretti per uno Shabbaton di tre giorni a Ferrara, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza anti-Covid.

Obiettivo UGEI 2021: pianificare i lavori e le attività, coinvolgendo nuove risorse interne ed esterne al consiglio. Lo scopo è di creare un gruppo ancora più grande, che lavori in sinergia insieme ai nuovi consiglieri, per portare avanti i progetti negli ambiti della comunicazione, degli eventi e dell’advocacy.

Dopo un breve tour del centro storico di Ferrara sotto la guida di Keren Perugia, che vi ha vissuto per un certo periodo, e dopo la sistemazione negli alloggi, i lavori del Convegno sono iniziati con una discussione in plenaria sui progetti in essere dell’UGEI e su nuove idee per i prossimi anni, oltre ai rispettivi ambiti in cui avrebbero lavorato i diversi gruppi. Subito dopo ci si è preparati per Shabbat.

Dopo la Tefillà nel piccolo e pittoresco tempio di Ferrara e il pranzo di Shabbat, i diversi gruppi hanno iniziato a lavorare intorno a quattro grandi tematiche: Hatikwa, con nuova struttura della redazione, nuovi progetti e restyling del sito e dei canali social; Rewibe e movimenti giovanili, per discutere della sezione eventi e della formalizzazione di Rewibe; Struttura UGEI, Congresso Ordinario e Rapporti con UCEI; e infine il gruppo che si è dedicato al Fundraising.

Al termine dello Shabbat, c’è stata l’Havdalà con un Dvar Torah di Rav Luciano Meir Caro, che aveva già accolto i partecipanti alla Tefillà di Shacrit e si è prontamente reso disponibile a collaborare per introdurre i giovani delle piccole Comunità nel mondo UGEI.

Le tematiche approntate dai diversi gruppi nel corso dei due giorni, sono state poi discusse domenica 28 Febbraio nella Sala Congressi del Best Western Palace Inn di Ferrara, a cui si sono aggiunti altri collaboratori in via telematica. L’intero incontro è stato trasmesso in diretta sul canale Ugei Forum.

Tante le idee e le proposte per il prossimo anno: una versione internazionale di Hatikwa; una partnership con gli organi di stampa ebraica e con i giornali scolastici; la crescita e formalizzazione di Rewibe, a stretto contatto con i movimenti giovanili, per garantire una continuità ai giovani nel mondo ebraico; nuove strutture del Congresso e indipendenza nel Fundraising per portare avanti nuovi progetti e iniziative, anche grazie al bando messo a disposizione dal World Jewish Congress.

Certamente al prossimo Congresso non mancheranno le proposte. Il nuovo Consiglio potrà avvalersi di una squadra coesa, entusiasta e volenterosa, pronta a lasciarsi questo duro anno alle spalle e a guardare al futuro; a lavorare sodo per poter portare il proprio contributo alla crescita e al coinvolgimento della vita giovanile ebraica nelle piccole e grandi Comunità, oltreché a livello internazionale.


UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci