6 Agosto 20213min830

UGEI, Sgomento per la decisione di intitolare una via a Giorgio Almirante ad Alessandria

Alessandria-Sinagoga

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia rimane sgomenta dinanzi alla scellerata decisione della Commissione Toponomastica di Alessandria di autorizzare la Giunta comunale a intitolare una via a Giorgio Almirante.

Di fronte a un atto del genere, le voci degli oltre 4000 giovani ebrei che rappresentiamo non possono tacere. L’indignazione e l’offesa nei confronti della memoria storica del nostro Paese e della città di Alessandria ci spingono a intervenire con forza, affinché la decisione dello scorso 29 luglio sia sovvertita.

La presenza ebraica in Alessandria risale addirittura al 1490 e da allora ha contribuito ininterrottamente allo sviluppo del tessuto sociale ed economico cittadino. La discriminazione razziale applicata dal regime fascista, quella stessa apprezzata dallo stesso Giorgio Almirante, fu la responsabile della deportazione di venticinque alessandrini, che per secoli avevano contribuito a rendere lustro alla propria città, e che vennero assassinati nei campi di sterminio.

Scrisse Almirante su “La Difesa della Razza” il 5 maggio 1942: “Il razzismo ha da essere cibo di tutti e per tutti, se veramente vogliamo che in Italia ci sia, e sia viva in tutti, la coscienza della razza. Il razzismo nostro deve essere quello del sangue, che scorre nelle mie vene, che io sento rifluire in me, e posso vedere, analizzare e confrontare col sangue degli altri. […]. Altrimenti finiremo per fare il gioco dei meticci e degli ebrei […]. Non c’è che un attestato col quale si possa imporre l’altolà al meticciato e all’ebraismo: l’attestato del sangue”.

Troviamo assurdo e raccapricciante che l’Amministrazione di una città insignita della Medaglia d’Oro al valore militare per i meriti avuti nella Resistenza al Nazifascismo possa concedere onori e riconoscimenti a personaggi che hanno oltraggiato la comunità ebraica locale e di riflesso l’intera popolazione che ha il dovere di rappresentare.

Ci uniamo a quanto già espresso dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e dalla Comunità Ebraica di Torino nella lettera a Voi rivolta del 4 agosto 2021, condividendone appieno i contenuti. Vi rivolgiamo un appello concreto, chiedendovi a gran voce di rettificare l’errore commesso, senza mezzi termini e senza indugi.


UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci




HaTikwa

Organo ufficiale di stampa dell’UGEI è HaTikwa, giornale aperto al libero confronto delle idee nel rispetto di tutte le opinioni.


Contattaci