rivolta

Manuel Kanahmanuel17 aprile 2011

1min139
"Di fronte alle notizie ed alle immagini che ci giungono dalla Libia non si puo' restare in silenzio. L'escalation di violenza che ha portato in questi giorni a migliaia vittime deve immediatamente trovare ferma condanna da parte del nostro governo". Lo dichiara in una nota il presidente dell'Unione Giovani Ebrei d'Italia, Daniele M. Regard. "Come giovani ebrei - aggiunge Regard - abbiamo il dovere di ascoltare i nostri coetanei libici che rivendicano la fine della dittatura del colonnello Gheddafi e auspichiamo, grazie anche ad una presa di posizione del governo italiano, si giunga presto ad una situazione di stabilita' e democrazia".

 



UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci