covid

Consiglio UGEIUGEI11 Gennaio 2021
vaccino-1151x768-1.jpg

1min865

di Gavriel Hannuna

 

Pfizer/BionTech e Moderna sono riusciti a produrre i primi vaccini ad mRNA mai approvati. Prima di spiegare come funzionano, è necessario sapere che cosa sia l’mRNA, o RNA messaggero: si tratta di una molecola che funge da istruzione per la produzione di proteine. L’informazione iniziale risiede nel DNA, che viene conservato gelosamente nel nucleo delle nostre cellule. Ogni volta che dobbiamo sintetizzare delle proteine, delle macchine molecolari (enzimi) entrano nel nucleo e si preoccupano di copiare la parte rilevante di DNA in un filamento di RNA. Uscito dal nucleo, e pronto per iniziare a costruire le proteine, questa molecola è leggermente diversa da quella iniziale, e si chiama mRNA. A questo punto, la nostra cellula manda un altro enzima per tradurre le informazioni di questa molecola in vere e proprie proteine, e una volta terminato il processo di traduzione, l’mRNA viene degradato.


Consiglio UGEIUGEI4 Novembre 2020
corona.jpg

1min226

di Dan Toaff 

 

Da giugno l’Italia è entrata nella cosiddetta Fase 2, ovvero quella in cui, passato il periodo di lockdown a cui gli italiani erano costretti a rimanere dall’11 marzo, si sarebbero dovute riprendere tutte quelle attività commerciali rimaste temporaneamente chiuse a causa dell’avanzata del COVID-19.

Quello che è successo dopo questa data, è stato un insieme di provvedimenti e decisioni prese dal governo che avrebbero dovuto consentire una ripresa economica e sociale, in relazione ad una tenuta della curva epidemiologica sotto la soglia di pericolo. Ovviamente, le semplici decisioni dell’establishment non sarebbero mai state sufficienti, se a ciò non sarebbe conseguito un senso di responsabilità e impegno da parte di tutti i cittadini.


Consiglio UGEIUGEI13 Settembre 2020
Israel-Second-Wave-Coronavirus.jpg

1min371

di Giorgia Calò

 

Nuovo lockdown in Israele. A fronte del notevole aumento dei contagi, arrivato a 4.038 mentre scriviamo, lo Stato Ebraico ha annunciato una nuova chiusura che coinciderà con l’inizio dei moadim. È previsto infatti per il 18 settembre, vigilia di Rosh Ha Shanà, l’inizio del lockdown, che vedrà nuovamente le scuole e le attività non essenziali chiuse per altre 2 settimane.