Pietre d’inciampo: la Memoria torna sul posto

COMUNICATO STAMPA

Unione Giovani Ebrei d’Italia

 

 

 

ROMA – l’Unione Giovani Ebrei d’Italia ha aderito con orgoglio alla decima edizione di Memorie d’inciampo a Roma, promossa da ANED – Associazione Nazionale Ex Deportati; ANEI – Associazione Nazionale Ex Internati; Federazione delle Amicizie Ebraico Cristiane Italiane; Fondazione CDEC – Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea e IRSIFAR – Istituto Romano per la Storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza.

All’evento hanno partecipato la Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, Il Rabbino Capo, Rav Riccardo Di Segni e la Presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello.

In giornata sono state collocate ventisei Stolpersteine, pietre di inciampo, dell’artista Gunter Demnig nei municipi I,II,III,V,VIII, XII e XIII. Venti delle quali sono state destinate a Via Madonna dei Monti, 82, teatro della rimozione fraudolenta di stampo antisemita. A tal proposito, a margine dell’evento, è intervenuta la Sindaca Virginia Raggi: “Oggi siamo qui per ricollocare delle pietre d’inciampo, che poco tempo fa sono state tolte, rubate. È stato come rubare un pezzo della nostra memoria. Le pietre d’inciampo segnano il cammino e ricordano che una famiglia, in questo caso i Di Consiglio, fu rastrellata. Non ci rassegniamo – conclude la Sindaca – a chi vuole toglierci la memoria. È un atto antisemita che ha offeso Roma”.

Il Consiglio UGEI, che ha contribuito fattivamente alla ricollocazione delle pietre divelte con il successo riscosso in occasione della campagna di crowdfunding, esprime grande soddisfazione per il traguardo raggiunto, a dimostrazione dell’impegno e della dedizione profusi dai giovani, oggi più che mai, figure centrali nel processo sociale.

 

 

Consiglio UGEI 2019


UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci