31 Dicembre 20201min410

L’arte del Dialogo. Il pensiero del Presidente per l’inizio del nuovo anno

DSC_7689.jpg
Il Consiglio 2020

Dialogo. L’arte che induce le persone a scoprire quanto davvero abbiano in comune. Intenti e prospettive, ideali e percezione del mondo circostante. Elementi diversi per ciascun singolo, che tuttavia poggiano su valori comuni di fondamentale importanza. Quando questi emergono dal confronto onesto, rispettoso, produttivo e umile, solo allora si può dire di aver effettivamente dialogato. La conseguenza più dolce è una presa di coscienza cruciale per il nostro popolo: abbiamo diversi backgrounds, modi di pensare, approcci alle Mitzvot e alla nostra identità. Tuttavia, abbiamo altresì un’infinità di fattori in comune. Aspetti imprescindibili, che ci devono spingere a migliorare come gruppo umano, ai quali una testiera ed uno schermo non riescono a dar risalto. Il futuro dell’ebraismo italiano si deve costruire sul rispetto reciproco e la compattezza.

Remiamo tutti nella stessa direzione.

Vi auguro con tutto il cuore un 2021 ricco di approfondimento, cognizione di causa e curiosità. Profonda serenità e pace, coraggio, dedizione, amore incondizionato da trasmettere e ricevere. Più di ogni altra cosa, però, vi auguro equilibrio, nel senso più ampio di questo meraviglioso termine.

 

Simo