9 Luglio 20202min933

La Shakshuka, un classico della cucina israeliana

_DSC0919

di Redazione

 

Piatto classico della cucina israeliana, la Shakshuka non stanca mai. La si può mangiare a colazione, pranzo o cena e ogni volta stravolgerla con un nuovo ingrediente. Ricetta semplice e nutriente, la Shakshuka ha origine libiche, ma negli anni è diventata parte della DNA culinario israeliano più di qualunque altra pietanza. Servita a tavola nella stessa padella in cui viene preparata, la Shakshuka consiste in una salsa a base di cipolla, aglio, pomodori, peperoncini, spezie varie e le immancabili uova. Nelle sue varianti, si possono aggiungere alla salsa  gli spinaci, le melanzane fritte o del formaggio feta. Il tutto verrà poi accompagnato con una pita, il pane tipico locale. In pochi minuti otterrete un piatto che soddisferà tutti i vostri commensali. Provare per credere!

 

Ingredienti (2-4 porzioni):
olio di oliva q.b
1 cipolla piccola tritata (3/4 tazza)
1 peperone medio tritato (1 tazza)
6 spicchi d'aglio tritati
3 cucchiai di concentrato di pomodoro (50 grammi)
5 pomodori medi tritati (800 grammi)
2 cucchiai di paprika
pizzico di cumino (1/8 cucchiaino)
1 cucchiaino di sale
1/2 tazza di acqua
4 uova
prezzemolo tritato
pane abbondante per servire

Preparazione: 
Fate scaldare l'olio in padella, aggiungete il trito di cipolla e aglio. Successivamente si aggiunge il trito di peperoni e pomodori, il concentrato di pomodoro e le spezie. L'acqua si aggiunge quando il sugo si raddensa troppo.
Una volta pronta la salsa, si aggiungono le uova (ad occhio di bue) e si lasciano cuocere dentro il sugo, coprendo la padella con un coperchio. Quando le uova sono pronte, si guarnisce il tutto con del prezzemolo e si serve in tavola con del pane da usare rigorosamente per fare "la scarpetta". 

Buon appetito!

UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci