Esercito, Charedim ed Ebraismo. Laurea in Tuttologia: la licenza di parlare di qualsiasi cosa senza saperne

Schermata 2019-08-15 alle 19.16.53

+++ Agosto 2019, le Università italiane hanno aperto un nuovo corso di laurea triennale: Tuttologia +++

HaTikwà – Dicono sia interessante e particolarmente richiesto, si studia un po’ tutto ed un po’ niente ed alla fine dei tre anni, assieme al diploma, ti viene regalata anche una licenza, quella di poter parlare di qualsiasi cosa. Ovviamente, però, questo lo fanno già in tanti (anche senza i tre anni di studi più variegati), quindi l’Università ti concede una deroga più particolare: non solo puoi scrivere di qualsiasi argomento, ma puoi fingere anche di saperne più di tutti, di avere la verità in tasca.

Puoi effettuare sondaggi con i tuoi due/tre contatti dell’esercito e dire che tutti gli italiani si arruolano perché sono esaltati, puoi parlare di religione e di charedim, delle ciambellette a Pesach, della validità del gol di Turone e dell’uomo sulla Luna. Puoi, perché tu sai e nessuno può dire il contrario. Chi prova a dirti qualcosa, magari di parlare di ciò che sai, limitandoti a quello, gli si risponde invocando la libertà d’espressione, sempre utile in questi casi.

La laurea, poi, ti apre un sacco di strade. Si vocifera ci siano quotidiani online e testate giornalistiche pronte ad assumere tuttologi da tutta Europa. In Italia stanno spopolando, la richiesta è alle stelle. D’altronde i giornali ne hanno estrema necessità, visto che le risorse scarseggiano e non tutti possono permettersi giornalisti veri.