Comunicato Stampa – Situazione Gaza, 16 Maggio 2018

Di fronte a quanto sta accadendo in questi giorni a Gaza siamo convinti sia necessario mantenere una visione quanto più obiettiva possibile e riconoscere il ruolo che Hamas ha ricoperto e ricopre nell’organizzare le manifestazioni violente. Incitamenti all’odio verso Israele, tentativi di infiltrarsi nel territorio israeliano, auspicio a portare con sé coltelli e pistole, utilizzo di civili come scudi umani: queste le tattiche (di una organizzazione riconosciuta come terroristica!) per proteggere i propri interessi e negare al contempo il diritto di Israele ad esistere.

Quanto succede a Gaza è quanto mai doloroso. Non si tratta di negare la critica politica, ma di distinguere chi davvero desidera la pace da chi invece esporta odio e guerra, distinguere chi invece di guidare il proprio popolo verso il progresso, lo relega al passato, chi invece di proteggere i più deboli, grida e appicca il fuoco dell’intolleranza.

Condanniamo fortemente le strategie perverse e deplorevoli di Hamas, e auspichiamo vengano cessate al più presto.

Consiglio UGEI 2018

 

 

 


Fonti:
Hamas official: 50 of the 62 Gazans killed in border violence were our members
Viral social media post on Palestinian social media
Their message is clear.
European Parliament resolution on the situation in the Gaza Strip

UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci