4 Settembre 20201min68

Comunicato stampa in seguito alle definizioni del segretario generale dell’UCOII

Lo scorso 29 agosto il segretario generale dell’UCOII, Yassine Baradai, ha definito l’Ebraismo ed il Cristianesimo ‘’eresie da correggere”. Subito è arrivato un comunicato del Centro islamico culturale d’Italia sovrintendente della Grande moschea di Roma, il quale ha espresso tutto il suo sconcerto. Il radicalismo di questa affermazione fa riflettere molto su come ancora oggi alcune frange politiche e religiose, attraverso la loro visione, non collaborino al dialogo interreligioso ormai da tempo instauratosi.

 

L’UGEI non solo condanna questo genere di affermazioni, ma combatte contro qualsiasi mentalità antitetica al dialogo e al sano confronto.