Ricetta

Consiglio UGEIUGEI17 Gennaio 2021
עראיס-טבעוני_ראשי_1000.jpg

1min507

di Redazione

 

Che gli israeliani mettessero tutto nella pita, il pane tipico della cucina arabo-israeliana, già lo sapevamo. I falafel, la shawarma, persino la pasta al ragù, in quella che è una delle ultime “invenzioni” dello chef Eyal Shani. Tuttavia, il nuovo tormentone culinario israeliano, non ha proprio nulla di rivoluzionario. Si affida invece alla cucina libanese e propone quella che è una delle loro pietanze più classiche ed apprezzate. Parliamo ovviamente dell’Arayes: una polpetta speziata cotta dentro la pita e poi arrostita sulla griglia. Un piatto che ha spopolato anche in Israele, conquistando così il palato e i cuori di tutti i cittadini dello Stato Ebraico. Una ricetta semplice e gustosa che arricchirà il vostro menu e le vostre tavole. Provare per credere!


Consiglio UGEIUGEI18 Settembre 2020
miele.jpg

1min309

di Giorgia Calò

 

La prepariamo il venerdì per celebrare lo Shabbat, ma è uso fare la Challà anche per festività importanti come Rosh Ha Shanà. Proprio in occasione del Capodanno Ebraico, la ricetta subisce una leggere variazione: al pane viene data una forma rotonda, che simboleggia il ciclo degli anni, quello che termina e quello che inizia,  e viene aggiunto il miele, come augurio di un anno dolce.

Ecco dunque di seguito la ricetta della Challà al Miele:


Consiglio UGEIUGEI9 Luglio 2020
DSC0919-1280x850.jpg

1min1194

di Redazione

 

Piatto classico della cucina israeliana, la Shakshuka non stanca mai. La si può mangiare a colazione, pranzo o cena e ogni volta stravolgerla con un nuovo ingrediente. Ricetta semplice e nutriente, la Shakshuka ha origine libiche, ma negli anni è diventata parte della DNA culinario israeliano più di qualunque altra pietanza. Servita a tavola nella stessa padella in cui viene preparata, la Shakshuka consiste in una salsa a base di cipolla, aglio, pomodori, peperoncini, spezie varie e le immancabili uova. Nelle sue varianti, si possono aggiungere alla salsa  gli spinaci, le melanzane fritte o del formaggio feta. Il tutto verrà poi accompagnato con una pita, il pane tipico locale. In pochi minuti otterrete un piatto che soddisferà tutti i vostri commensali. Provare per credere!


Consiglio UGEIUGEI14 Aprile 2020
aa.jpg

1min744

HaTikwa, di Giorgia Calò

 

Dolci tipici della cucina di Pesach della tradizione giudaico-romanesca, le pizzarelle sono dei semplicissimi dolcetti a base di Matzà, zucchero, pinoli e cacao (si possono fare anche senza; il dibattito è ancora aperto).

Ingredienti:

  • 6 azzime
  • 6 uova
  • 10 cucchiai di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • Pinoli
  • Cacao
  • Uva passa
  • Miele
  • Olio per friggere

Preparazione:

Mettere a bagno le azzime mezz’ora prima (c’è chi usa anche metterle a bagno dalla sera prima), dopodiché strizzarle, metterle in una ciotola e iniziare a schiacciarle con una forchetta.

Aggiungere le uova, lo zucchero, il cacao, i pinoli e l’uva passa.

Prendere piccole parti di impasto con un cucchiaio bagnato e versarlo nell’olio bollente.

Quando saranno ben dorate scolatele su carta assorbente.

Sistematele ancora calde su un piatto e ricopritele di miele caldo.

 

Buon appetito e Buon Pesach a tutti i lettori di HaTikwa!



UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci