letteratura

Consiglio UGEIUGEI5 Gennaio 2021
libro-1280x652.jpeg

1min210

di Nathan Greppi 

 

Sebbene oggi abbiano un’importanza marginale per l’ebraismo italiano, c’è stato un tempo in cui le Marche ospitavano comunità molto importanti, da Ancona ad Urbino, da Fermo a Macerata: queste terre erano un punto d’incontro tra Oriente e Occidente, in quanto vi si trovavano ebrei romani, veneziani, dei paesi islamici, nonché i sefarditi che volevano fuggire lontano dall’Inquisizione che dava loro la caccia. Tante storie che riemergono nei 9 racconti racchiusi nel volume Il viaggio e l’ardimento, scritto da Vittorio Robiati Bendaud e pubblicato da Liberilibri.


Consiglio UGEIUGEI31 Dicembre 2020
Anna-Frank.jpeg

1min188

di Rebecca Locci 

 

«La ricchezza, la bellezza, tutto si può perdere, ma la gioia che hai nel cuore può essere soltanto offuscata: per tutta la vita tornerà a renderti felice. Prova, una volta che ti senti solo e infelice o di cattivo umore, a guardare fuori quando il tempo è così bello. Non le case e i tetti, ma il cielo. Finché potrai guardare il cielo senza timori, saprai di essere puro dentro e che tornerai a essere felice.»

 

A distanza di molti anni, il Diario di Anne Frank è uno dei simboli più importanti della Shoah nonché una testimonianza degli orrori nazisti. Ma per creare un messaggio di speranza tenendo viva la memoria storica, gli autori israeliani David Polonsky e Ari Folman hanno deciso di dar vita ad un progetto ambizioso e assolutamente originale: il Diario di Anne Frank adattato in una strepitosa graphic novel, pubblicata in Italia nel 2017 da Einaudi.


Consiglio UGEIUGEI28 Dicembre 2020
oz.jpg

2min440

di Michelle Zarfati

 

Ci sono scrittori che non hanno bisogno di parole né di presentazioni. La loro fama li precede, o semplicemente i capolavori che hanno scritto parlano per loro. Amos Oz è uno di questi, tanto da essere considerato una delle colonne portanti della narrativa israeliana. I suoi libri sono tradotti e conosciuti in tutto il mondo, e la sua scrittura evocativa, criptica e descrittiva ha reso la sua produzione un vero e proprio canone conosciuto ed apprezzato da molti lettori. Nei suoi libri ha trattato con maestria diversi temi: i conflitti e le contraddizioni dello Stato d’Israele, storie d’amore sofferenti e complesse, le cicatrici della Shoah che molti superstiti portavano quando il paese era appena nato. Stilare una classifica delle sue opere è impossibile, tanto sono pieni di realismo magico e capaci di prendere il lettore per mano, attraversando con lui una dimensione quasi mistica. Ho tuttavia selezionato alcuni dei suoi libri più potenti e profondi, che permettono attraverso la narrazione di conoscere a fondo questo meraviglioso scrittore.


Consiglio UGEIUGEI27 Dicembre 2020
מוסד.jpg

1min296

di David Di Segni

 

Nell’aprile 2018, il premier israeliano Benjamin Netanyahu, con solo poche ore di preavviso, convocò una conferenza stampa a cui aderirono i principali media di tutto il mondo. La rivelazione fu la seguente: il Mossad, il servizio segreto israeliano, aveva scovato un’enorme quantità di informazioni che testimoniavano in maniera inconfutabile come l’Iran, nonostante i patti stipulati, stesse portando avanti la produzione nucleare per scopi militari. Questa scioccante scoperta mise l’Iran di fronte al banco degli imputati, e consolidò quell’aura di mistero che aleggia intorno a quel nome: Mossad.


Consiglio UGEIUGEI23 Dicembre 2020
foto.png

2min242

di Nathan Greppi

 

Quando lavorava a Budapest, durante la Seconda Guerra Mondiale, Giorgio Perlasca non era un combattente, e nemmeno un antifascista: era un semplice commerciante di carni che in passato era stato un convinto fascista. Questo forse rende ancora più coraggioso il suo operato: fingendosi un diplomatico spagnolo nell’Ungheria filonazista, “Jorge” Perlasca riuscì a salvare tramite documenti falsi, tra il 1944 e il 1945, oltre 5.000 ebrei, che senza di lui sarebbero finiti nei campi di sterminio. Lo fece perché difronte a una palese ingiustizia non volle uniformarsi, ma aiutare chi ne aveva bisogno.

A inizio 2020 la sua storia è stata narrata nella graphic novel Perlasca, edita da Becco Giallo. L’opera è stata scritta da Matteo Mastragostino, che ha esordito nel 2017 con una graphic novel su Primo Levi tradotta in più lingue, e disegnata da Armando “Miron” Polacco, già autore di opere di graphic journalism. Entrambi hanno gentilmente concesso un’intervista ad HaTikwa.