News

Consiglio UGEIUGEI27 Dicembre 2020
מוסד.jpg

1min307

di David Di Segni

 

Nell’aprile 2018, il premier israeliano Benjamin Netanyahu, con solo poche ore di preavviso, convocò una conferenza stampa a cui aderirono i principali media di tutto il mondo. La rivelazione fu la seguente: il Mossad, il servizio segreto israeliano, aveva scovato un’enorme quantità di informazioni che testimoniavano in maniera inconfutabile come l’Iran, nonostante i patti stipulati, stesse portando avanti la produzione nucleare per scopi militari. Questa scioccante scoperta mise l’Iran di fronte al banco degli imputati, e consolidò quell’aura di mistero che aleggia intorno a quel nome: Mossad.


Consiglio UGEIUGEI23 Dicembre 2020
ruth_dureghello_presidente_comunit_ebraica.jpg

1min250

di David Fiorentini 

 

Riprendiamo, tradotta dall’inglese, un’intervista del Vicepresidente UGEI David Fiorentini pubblicata il 18 dicembre dall’agenzia di stampa EJ Press (per l’originale cliccare qui).

 

Ruth Dureghello è presidente della Comunità Ebraica di Roma, la più antica d’Europa e la più numerosa in Italia. […] Dopo essere stata eletta per la prima volta nel 2015, la Dureghello è stata riconfermata nel 2019 con il 48% dei voti. Attualmente è candidata per il consiglio UCEI, con la lista “Per Israele”.

 


Consiglio UGEIUGEI23 Dicembre 2020
foto.png

2min256

di Nathan Greppi

 

Quando lavorava a Budapest, durante la Seconda Guerra Mondiale, Giorgio Perlasca non era un combattente, e nemmeno un antifascista: era un semplice commerciante di carni che in passato era stato un convinto fascista. Questo forse rende ancora più coraggioso il suo operato: fingendosi un diplomatico spagnolo nell’Ungheria filonazista, “Jorge” Perlasca riuscì a salvare tramite documenti falsi, tra il 1944 e il 1945, oltre 5.000 ebrei, che senza di lui sarebbero finiti nei campi di sterminio. Lo fece perché difronte a una palese ingiustizia non volle uniformarsi, ma aiutare chi ne aveva bisogno.

A inizio 2020 la sua storia è stata narrata nella graphic novel Perlasca, edita da Becco Giallo. L’opera è stata scritta da Matteo Mastragostino, che ha esordito nel 2017 con una graphic novel su Primo Levi tradotta in più lingue, e disegnata da Armando “Miron” Polacco, già autore di opere di graphic journalism. Entrambi hanno gentilmente concesso un’intervista ad HaTikwa.


Consiglio UGEIUGEI15 Dicembre 2020
masa-1280x853.jpg

1min284

Migliaia di persone da tutto il mondo si sono sintonizzate alla cerimonia internazionale organizzata da Masa per l’accensione delle candele di Hanukkah con leader mondiali e la performance speciale del duo pop Static e Ben-El.

 

GERUSALEMME – I partecipanti di Masa Israel Journey, gli ex allievi e i membri della comunità di tutto il mondo si sono riuniti il 14 dicembre 2020 per l’evento globale di Hanukkah Masa. La cerimonia, trasmessa in diretta su Facebook e condivisa da oltre 100 pagine di Facebook, è stata il più grande raduno globale virtuale per celebrare Hanukkah. Migliaia di ebrei in tutto il mondo si sono sintonizzati per accendere insieme la 5° candela di Hannukah e si sono divertiti a guardare la speciale performance del duo pop Static e Ben-El.


Consiglio UGEIUGEI15 Dicembre 2020
krapfen-fritti-alla-crema-bimby.jpg

1min590

di Giorgia Calò

 

Non esiste festa di Chanukkà senza le Suvganiot, tipiche bombette fritte e poi farcite che, in questi casi, non possono mai mancare sulle nostre tavole.

La tradizione di mangiare le Suvganiot, come dolci tipici di Chanukkà, rimanda al miracolo dell’ampolla d’olio con cui venne accesa la Menorah nel Tempio di Gerusalemme, saccheggiato dai Greci.

Dopo la riconquista del Tempio e la sconfitta degli ellenici da parte della rivolta guidata da Giuda Maccabeo, gli ebrei vollero riconsacrare l’altare del Tempio di Gerusalemme. Tra le ampolle d’olio necessarie alla consacrazione, ne fu trovata solamente una con dentro olio puro; sarebbe dovuta durare un solo giorno, è invece durò ben 8 giorni. Da qui la tradizione di mangiare cibi fritti.