Unexpected Israel, Regard:”Pisapia prenda distanze da questi violenti”

“La possibibilità che lo stand israeliano debba essere spostato per motivi di sicurezza ci lascia davvero sconcertati”. Così commenta Daniele M. Regard, presidente dell’Unione dei Giovani Ebrei d’Italia, la possibile decisione del Ministero degli Interni di spostare la sede dello stand israeliano da Piazza Duomo al Castello Sforzesco a Milano.
“Ci rattrista vedere – continua Regard – come anche una iniziativa di carattere culturale ed economico come quella di “L’Israele che non ti aspetti”, che nulla vuole avere a che fare con le questioni politiche legate al conflitto mediorientale, venga strumentalizzata per demonizzare, ancora una volta, lo Stato di Israele ed i suoi cittadini.”
“Dispiace che ad ora il neo eletto sindaco Giuliano Pisapia si sia limitato a dichiararsi esclusivamente a favore di una soluzione di due Stati per due popoli, questione del tutto estranea alla kermesse israeliana, non prendendo invece le distanze dalle gravi minacce per la sicurezza pubblica, cosa che speriamo voglia fare al più presto. Ci auguriamo – conclude Regard – che le istituzioni recepiscano l’appunto che spostare i padiglioni israeliani rappresenterebbe solamente un chiaro segnale di come l’odio e la violenza nei confronti di Israele siano in grado di sovrastare la libertà e la democrazia anche nel nostro paese.”


«

»