Ugei 2017: prima riunione del Consiglio, distribuite le deleghe

consiglio2017

Conferma alla presidenza dell’Unione dei Giovani Ebrei d’Italia per Ariel Nacamulli, studente universitario romano di stanza a Milano. La nomina per un nuovo mandato alla guida dell’Unione è arrivata in queste ore a Bologna, dove l’esecutivo in carica per il 2017 si è riunito a due settimane dal Congresso nazionale che ne ha determinato, al termine di una intensa tre giorni, la composizione.

Aveva affermato Nacamulli nel corso della sua relazione di fine mandato durante il Congresso: “Quello che sta per concludersi, e questa è una considerazione tanto da ebreo quando da cittadino, è stato sicuramente un anno che lascerà il segno nella storia. È stato l’anno della Brexit, di Donald Trump, della vittoria nella nostra capitale di un partito nato su internet. Questo è stato anche un anno che ci ha privato di alcune figure di riferimento come Elie Wiesel, Shimon Peres e Carlo Azeglio Ciampi, da sempre vicino alla Comunità ebraica. Nel nostro piccolo è stato l’anno in cui, dopo 10 anni di presidenza di Renzo Gattegna, al quale, indipendentemente dai colori politici, devono andare i nostri più sinceri ringraziamenti per il lavoro svolto, il Consiglio UCEI si è quasi completamente rinnovato, con una nuova presidente e nuovi assessori. Nel nostro piccolissimo, come UGEI, questo è forse l’anno che più di altri segna un cambio generazionale netto, che deve essere sempre incoraggiato e guidato in modo che sia il meno possibile una spaccatura”.

Nel nuovo Consiglio anche, in ordine di preferenze, Giorgio Berruto, Filippo Tedeschi, Ruben Spizzichino, Matteo Israel, Elena Gai e Benedetto Sacerdoti.

Da Moked.it


«

»