presidente

Consiglio UGEIConsiglio UGEI5 novembre 2012
risultati-congr-visual-500x495.png

2min940

A conclusione dei lavori del diciottesimo Congresso ordinario UGEI – svoltosi a Firenze dal 2 al 4 novembre appena trascorsi – sono stati eletti i ragazzi che formeranno il nuovo Consiglio Esecutivo 2013.

Questi i nomi dei candidati risultati eletti:

• Moshe POLACCO voti 52

• Sara ASTROLOGO voti 46

• Alessandra ORTONA voti 44

• Giorgia CAMPAGNANO voti 37

• Susanna CALIMANI voti 37

• Raffaele NAIM voti 34

• Gady PIAZZA voti 30

• Benedetto SACERDOTI voti 26

• Fiammetta RIMINI voti 24

Hanno inoltre riportato voti gli iscritti Serena LOVADINA, Federico JARACH e David SPIZZICHINO.

Come da Statuto, il neoeletto Consiglio nella prima seduta provvederà ad eleggere al suo interno il nuovo Presidente, il Vice Presidente, il Tesoriere, il consigliere responsabile di Ha-Tikwà ed il responsabile del sito www.ugei.it – e assumerà le sue funzioni a partire dal prossimo 1° gennaio. Ai nuovi consiglieri eletti vanno fin d’ora i complimenti e gli auguri più sinceri di buon lavoro da parte del Consiglio uscente.

Un ringraziamento anche ai candidati non eletti, che avranno certamente l’opportunità di riproporre la propria disponibilità in futuro.

Il Congresso ha anche provveduto ad eleggere i nuovi Revisori dei Conti, nelle persone di Davide ORVIETO e Yari PIAZZA, ed il nuovo Collegio dei Garanti – che sarà composto per il prossimo biennio dagli iscritti Daniel DISEGNI, Davide LASCAR e Daniele REGARD: supplenti sono risultate nominate Tana ABENI ed Amalia LUZZATI.

Un ringraziamento particolare infine al Presidente del Congresso Shemuel LAMPRONTI, alla vicepresidente Debora SADUN e alle segretaria Marta OLIFSON prestatisi con grande dedizione durante il weekend per l’eccellente conduzione dei lavori.

 


Consiglio UGEIConsiglio UGEI25 aprile 2012
25aprile-1024x712.jpg

2min720

Dal ricordo della resistenza, le lezioni per l’Italia di oggi

 

In occasione del sessantasettesimo anniversario della liberazione d’Italia, l’Unione Giovani Ebrei d’Italia esprime il proprio sentimento di gioia e di orgoglio per una nazione che all’epoca si dimostrò in grado di sovvertire l’ideologia nazifascista attraverso l’impegno di giovani che furono pronti a combattere in nome dei valori imprescindibili della Resistenza, quegli stessi valori che hanno permesso di rendere il nostro paese libero e democratico, e che l’UGEI è impegnata quotidianamente a difendere e promuovere.

Grazie a quel momento di straordinaria mobilitazione popolare, oggi l’Italia è un Paese più giusto, libero ed aperto, parte integrante di un’Europa unita e democratica. Per questo come giovani cittadini di questo Paese noi attribuiamo a questa festa un significato di fondamentale importanza e per questo come UGEI saremo oggi in piazza a ricordare la liberazione dall’occupazione nazifascista”.

Così in una nota Daniele M. Regard, presidente dell’Unione Giovani Ebrei d’Italia.

“In un momento di particolare difficoltà per il nostro Paese – aggiunge Regard – siamo convinti che le celebrazioni del 25 aprile possano e debbano ricordare agli italiani come l’unità di sforzi e d’intenti di un’intera nazione possa permetterle di superare i momenti più bui della propria storia, ed incoraggiarli una volta di più a guardare al futuro con senso di fiducia ed apertura, nel segno dei valori di libertà, pluralismo e democrazia, valori che devono vedere uniti tutti i cittadini di qualsiasi appartenenza religiosa o politica, in uno sforzo di rinnovamento e di progresso.

Billy


Manuel Kanahmanuel4 ottobre 2011

2min710

dal 11 al 13 Novembre si terrà a Torino il XVII Congresso Ordinario UGEI. In preparazione a tale evento e per tutti gli interessati a partecipare ai lavori congressuali riportiamo di seguito alcune “istruzioni per l’uso”. Ricordiamo che secondo lo Statuto UGEI al Congresso partecipano con diritto di voto (art. 13) tutti gli iscritti all’UGEI che ne abbiano fatto richiesta al Consiglio Esecutivo o alla Presidenza e che si siano presentati entro la prima giornata dei lavori (venerdì 11 novembre). Chi non avesse mai partecipato ad una attività dell’UGEI, per avere diritto di voto, deve farne richiesta al Consiglio Esecutivo entro quindici giorni dalla data del Congresso (consiglio@ugei.it)

 

Pagamento via bonifico intestato a:

Leone Hassan

Banca: Che Banca

IBAN: IT38B0305801604100570754912

Causale: Congresso Torino (nome e cognome)

 

Prezzi:

– 99 euro per i primi dieci iscritti entro domenica 9 ottobre  (previo invio email di conferma)

– 109 euro per chi paga tra il 10 ottobre e il 23 ottobre

– 129 euro per chi paga tra il 24 ottobre e il 31 ottobre

– 149 euro per chi paga dopo il 1 novembre e in contanti.

 

termine ultimo per disdire la prenotazione senza pagamento di penali: 24 ottobre

il pagamento deve avvenire entro le date stabilite dalle soglie dei prezzi

 

Ci vediamo a Torino!!

info: eventi@ugei.it

 

*ATTENZIONE: L’ISCRIZIONE E’ VINCOLANTE*

Per iscriverti fai click sul seguente link:

Iscrizione XVII Congresso UGEI

fare click per Iscriversi al Congresso

Manuel Kanahmanuel4 ottobre 2011

5min790

Per accedere alle informazioni, fare LOG IN e cliccare successivamente sulla locandina (in fondo alla pagina)

 

Cari Ugeini,

Ques’tanno si terrà a Torino il XVII Congresso Ordinario UGEI. In preparazione a tale evento e per tutti gli interessati a partecipare ai lavori congressuali riportiamo di seguito alcune “istruzioni per l’uso”. Ricordiamo che secondo lo Statuto UGEI al Congresso partecipano con diritto di voto (art. 13) tutti gli iscritti all’UGEI che ne abbiano fatto richiesta al Consiglio Esecutivo o alla Presidenza e che si siano presentati entro la prima giornata dei lavori. Chi non abbiamai partecipato ad una attività dell’UGEI, per avere diritto di voto, deve farne richiesta al Consiglio Esecutivo entro quindici giorni dalla data del Congresso.

Che cos’è il Congresso UGEI?

Il Congresso è l’organo supremo dell’UGEI.

A cosa serve il Congresso UGEI?

Il Congresso Ordinario ha il compito di determinare l’attività UGEI dell’anno successivo pertanto rappresenta l’occasione per ogni iscritto di dare il proprio contributo all’ebraismo giovanile italiano. Nel corso dei lavori congressuali viene inoltre presentata la relazione finale del Presidente UGEI in carica che racchiude un anno di lavoro del Consiglio Esecutivo e di coloro che con esso hanno collaborato; si discute e delibera su ogni questione che il Presidente, il Consiglio Esecutivo e gli aventi diritto al voto richiedano sia esaminata, previa inserzione nell’ordine del giorno; si determina la quota annuale dovuta da ciascun iscritto; si determina il numero dei consiglieri e si elegge il Consiglio Esecutivo ed i Revisori dei Conti; si deliberano modifiche allo Statuto, ad esclusione degli artt.2 e 3, ed alle Norme applicative.

Come si svolge il Congresso UGEI?

In apertura della prima sessione il Consiglio Esecutivo nomina un Presidente pro-tempore che verifica la lista degli aventi diritto al voto.
La Presidenza pro-tempore verifica, quindi, il numero degli aventi diritto al voto presenti per la validità del Congresso e questi votano la Presidenza del Congresso, anche fra gli stessi aventi diritto.
La Presidenza deve mettere ai voti l’O.d.G. immediatamente dopo tenendo in debito conto le proposte che le sono pervenute.
La Presidenza può ammettere alle votazioni gli iscritti che, pur avendone fatta richiesta, non si siano presentati entro la prima giornata dei lavori per motivi gravi ed urgenti. Il congresso si apre con la presenza di almeno venti partecipanti aventi diritto al voto.

Per la validità delle sedute è necessaria la presenza di un terzo degli aventi diritto al voto, con un minimo di undici votanti, perciò è importante che chi si iscrive al Congresso sia poi presente alle sedute così da non compromettere lo svolgimento dei lavori.
Il Congresso può decidere di procedere, nei propri lavori, suddiviso in commissioni; in tal caso queste dovranno riferire al Congresso, riunito in sede plenaria attraverso la stesura di mozioni.
Le mozioni sono presentate per iscritto alla Presidenza dagli aventi diritto al voto, dal Consiglio Esecutivo e dalla stessa Presidenza.
Le mozioni e gli emendamenti vengono letti dal proponente e discussi dal Congresso; al termine della discussione, dopo un intervento favorevole ed uno contrario, si passa alla votazione.
Quando si è in fase di votazione, il voto non può essere interrotto, se non per motivi di ordine riguardanti la procedura del voto stesso.
Infine l’elezione dei membri del Consiglio Esecutivo e dei Revisori dei conti rappresenta solitamente il momento conclusivo del Congresso Ordinario. Anche in questo caso è necessaria la presenza di almeno un terzo degli aventi diritto al voto. Si invitano coloro i quali abbiano intenzione di collaborare con l’UGEI a partecipare attivamente ai lavori congressuali ed eventualmente presentare la propria candidatura al Consiglio Esecutivo 2012.

In conclusione, vi ricordiamo che per iscriversi al XVII* Congresso ordinario Ugei e per avere la possibilità di essere accreditati per le votazioni, visitate il sito www.ugei.it

Grazie

Il consiglio esecutivo UGEI

 

Fai click per accedere e iscriverti


UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci