piccole comunità

Consiglio UGEIConsiglio UGEI8 novembre 2012

2min670

Il 2/11/2012 si è aperto a Firenze il 18° Congresso UGEI .

Ci siamo trovati noi ragazzi presso l’albergo B&B situato vicino al centro di Firenze, bello ed elegante, la mia camera era molto spaziosa e piena di luce; nonostante conoscessi già molta gente mi ha fatto piacere stare in camera con due ragazze che non conoscevo da Roma iscritte alla comunità di Napoli e della Sicilia perché insieme mi hanno raccontato della storia e del futuro delle piccole comunità .

L’accoglienza sia dell’albergo sia della comunità e del Tempio è stata piacevole e familiare dandomi un senso di appartenenza, ho avuto la possibilità così di conoscere ragazzi nuovi dall’Italia e dall’estero.

Sabato sera ci hanno regalato una magnifica festa, elegante e raffinata, dove ho avuto la conferma dell’ottima compagnia gioiosa e frizzante.

È stato piacevole poter ascoltare ed esprimere opinioni personali sulle argomentazioni proposte dal consiglio e dai rappresentati dell’UGEI e di votare per i nostri futuri rappresentanti.

Serena Fiss


Consiglio UGEIConsiglio UGEI1 luglio 2012
FotoShabbatonParma-500x500.jpg

2min83

Quest’anno gli eventi targati UGEI non si sono fermati alla tradizionale festa di Purim: in occasione del primo Yom Ha Torah (20 maggio) è stato infatti organizzato uno speciale Shabbaton in quel di Parma, che ha visto la partecipazione di circa quaranta ugeini. Un evento iniziato “col botto” con la visita guidata alla Biblioteca Palatina, che conserva una tra le più complete raccolte di manoscritti ebraici a livello mondiale. Il suo fiore all’occhiello? Un’antica Haggadà del V secolo: da rubare, come sentenziava ironicamente la guida! Ma è entrando nel vivo delle celebrazioni dello Shabbat che s’è potuto respirare appieno la suggestiva atmosfera della Sinagoga: edificio di semplice struttura ma molto accogliente, dove si può davvero a “toccare con mano” la storia di questa piccola ma antica Comunità. Non sono mancati naturalmente i momenti dedicati al turismo, con un appassionante giro per la città guidato da un simpaticissimo studente “israelo-parmigiano”, né la festa del sabato sera, organizzata in uno tra i locali più in del centro storico. Impossibile non tornare a casa dal week-end con qualche riflessione importante. L’unità e il calore respirati a Parma durante lo Shabbaton rappresentano a mio avviso la vera essenza dell’ebraismo italiano: elementi troppe volte mancanti nelle grandi Comunità, spesso minate dai conflitti interni. Le piccole Comunità italiane, insomma, non rappresentano soltanto testimonianze fondamentali della nostra Storia da preservare con cura, ma realtà vive, da cui ciascuno di noi ha qualcosa da imparare.

Simone Foà



UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci