bologna

Consiglio UGEIConsiglio UGEI4 novembre 2016
congresso.jpg

3min610

congressoIl Congresso UGEI è, ogni anno, l’evento centrale per i giovani ebrei d’Italia. Le motivazioni della centralità di questo evento sono molte.

In primo luogo, e forse potrà sembrare scontato, è luogo di incontro per i giovani di tutta la penisola, in una sola occasione unisce varie tipologie di momenti, dalla festa il sabato sera, alla discussione più impegnata. L’ incontro con tanti coetanei, ebrei distanti centinaia di chilometri o anche pochi passi, gente mai vista o che si conosce da una vita, tutti parte di una comunità, quella italiana, è l’occasione per stringere legami e arricchirsi vicendevolmente. In questa cornice di amicizie e amori che nascono o si consolidano, si svolge il Congresso vero e proprio.

Il Congresso UGEI è l’occasione, per l’ebraismo giovanile italiano, di individuare problemi e opportunità e proporre insieme la strada migliore da percorrere. In questa occasione si eleggono anche i consiglieri UGEI, coloro a cui nell’anno successivo spetta condurre l’unione giovanile lungo la strada decisa dal Congresso. E così ogni anno, chi in rappresentanza delle varie organizzazioni ebraiche, chi dei gruppi locali, chi (soprattutto) in rappresentanza di se stesso, ci si ritrova in una delle 21 comunità italiane a condividere le proprie idee e preoccupazioni, a mettersi a disposizione o a sperare di essere rappresentati da un candidato o da un altro.

In conclusione, se non fosse ancora chiaro, perché partecipare? Per avere la possibilità di mettersi in gioco o semplicemente per poter scegliere i propri rappresentanti; per discutere e portare il proprio contributo all’evolversi dell’ebraismo in Italia; per passare un weekend tra amici, tra festa e altre stimolanti attività.

Arièl Nacamulli, nato a Roma, studente al Politecnico di Milano
Arièl Nacamulli, Presidente Ugei 2016

Consiglio UGEIConsiglio UGEI4 marzo 2012
ShabbatonBologna.jpg

3min480

Bologna: una realtà molteplice che non tutti conoscono, è stata teatro a Marzo di un incontro importante. L’UGEI ha organizzato insieme al DEC e alla Comunità ebraica di Bologna uno shabaton che ha visto la partecipazione non solo dei giovani locali e di un gruppo di Ugeini da Milano, Torino, Trieste, Genova e Roma ma anche studenti israeliani che le università italiane ospitano notoriamente da anni: questi giovani studenti sono quelli che spesso dopo la laurea si trovano a non tornare in Israele e a stabilirsi in in Italia.

Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione e agli sforzi di Vittorio Sermoneta coordinatore del neonato gruppo locale UGEI GEB (Giovani Ebrei Bolognesi).

Sorge spontanea la riflessione, condivisa da tempo dal presidente Guido Ottolenghi e dal Consiglio della Comunità, per cui l’incontro o magari l’integrazione tra queste due realtà parallele – l’Italia ebraica delle comunità e quella dei non iscritti o ebrei che si ritrovano per diversi motivi ad “errare” nel Bel Paese – sia necessaria. Se questo avvenisse si prefigurerebbe una realtà interessante, viva e stimolante, che di nuovo vedrebbe nell’Italia quel crocevia e luogo di incontro socio-culturale del Mediterraneo che è stato per secoli. Bologna rappresenta in questo senso una risorsa per l’ebraismo italiano. Venerdì sera la mensa della comunità ha messo in scena questa visione: studenti israeliani si sono trovati a condividere un pasto dello shabbat tra le voci tonanti degli altri giovani ebrei arrivati da tutta Italia. Da qui è poi partita la curiosità e la voglia di stare insieme, uscire, confrontarsi su molte questioni che ci appartengono e promettersi di riorganizzare ancora qualcosa.

Da questo spirito nasce lo Shabbaton UGEI di Parma che si svolgerà dal 18 al 20 Maggio già oggi abbiamo 40 Iscritti un po’ israeliani e un po’ Italiani ma certamente tutti orgogliosi della loro identità ebraica.

Vi aspettiamo !!!

Moshe



UGEI

L’Unione Giovani Ebrei d’Italia coordina ed unisce le associazioni giovanili ebraiche ed i giovani ebrei che ad essa aderiscono.


Contattaci