Parola al Direttore – Settembre 2011

Per la Giornata Europea della Cultura Ebraica come vi raccontiamo in questa pagina l’Ugei sarà fisicamente presente a Napoli e con lo spirito su Facebook.

Mentre scrivo gli echi di un brutto affare mi tornano in mente, tempo fa infatti leggevo la notizia di un giovane ebreo a Venezia che in coda in un negozio di una grande catena di elettrodomestici ha sentito la conversazione di un’addetta che si lasciava scappare affermazioni antisemite.

Non so quanti dei lettori abbiano avuto il dispiacere di una simile esperienza, nel mio caso è accaduto. La differenza fra le nostre storie è che chi stava accanto a me ha reagito prontamente, rispedendo le offese al mittente e stringendomi in un abbraccio morale.

Ciò che lega questi fatti è l’importanza della conoscenza. Sono gli ignoranti che si permettono certe esternazioni, chi non intende conoscere una cultura diversa, chi non accetta le molteplici opinioni, chi si arrocca sulle proprie convinzioni.

Ritengo che la Giornata Europea della Cultura Ebraica rappresenti un momento essenziale di apertura verso l’esterno, un momento di condivisione di ciò che di meglio può offrire l’ebraismo.

La presenza dell’Ugei in una piccola comunità come Napoli, declina la voglia di stare insieme, di scambiare esperienze con ebrei di tutta l’Italia e con i visitatori. Per lo stesso motivo abbiamo deciso di lanciare una maratona di messaggi sulla nostra pagina Facebook, vogliamo sapere cosa farete nel corso della Giornata, vogliamo un abbraccio.


«

»