Opinioni…

“Due ebrei, tre opinioni”, così recitava un vecchio detto. E se sono giovani si scambiano le opinioni su Hatikwà.

Non è un caso che il giornale sia ospitato sul sito ufficiale dell’Unione Giovani Ebrei d’Italia, è perfetta rappresentazione della nostra realtà, caratterizzata dalla pluralità di idee. E tutti sono invitati e liberi di contribuire, specie chi ogni giorno ha a che fare con l’ebraismo. L’unica cosa che ci deve frenare è la mancata voglia di mettere davanti agli occhi del pubblico la nostra idea, e di prenderci le responsabilità di ciò che scriviamo.

Chi ricopre ruoli importanti all’interno dell’UGEI questo lo sa bene, si prende la responsabilità personale di ciò che scrive, specie prendendo particolari posizioni. Come ogni altro scrive per se stesso, e non per il ruolo che ricopre. Per quanto chiaro possa essere per chi gli è vicino, non sempre lo è per tutti.

Invito chi legge a ragionare su quanto detto, e chi scrive a pensare a fondo su quel che scrive, prendendosi ancor più la responsabilità a livello personale, se necessario anche in modo palese. Hatikwà è uno spazio aperto al libero confronto delle idee, e vuole rimanere tale. Senza censure né strumentali prese di posizione.

 

Arièl Nacamulli, Presidente UGEI


«

»