Hatikwà

Un giornale aperto al libero confronto delle idee

Arrivi e partenze

C’è una domanda sulla quale mi sto concentrando da qualche giorno. Forse più precisamente dal giorno in cui ho deciso di cambiare tutto e andare a studiare a Tel Aviv. É una domanda che credo mi verrà posta a breve, quando sarò in fila per imbarcarmi sull’aereo che mi porterà in Israele. Mi verranno fatte le classiche domande fino a che dirò che sono un “Oleh Chadash”. Sarà a quel punto che forse mi chiederanno: […]

Continua a leggere »

Gli ebrei e le mitzvot al tempo dell’iPad

La Bibbia ebraica è il testo più letto al mondo, nonché il pilastro principale dell’ebraismo. E’ una fonte di discussione alachica (riguardante le norme religiose) e soprattutto indiscutibile genitrice della tradizione ebraica. Nonostante la solennità del testo, la Torah (“Bibbia” in ebraico) è accessibile a tutti gli ebrei senza alcun discriminante; lo recita un verso della parashà di Nitzavim nel libro di Devarim: “la Torah scritta (e quella orale) è invece una cosa molto vicina […]

Continua a leggere »

Ori Gersht, esplosioni d’autore

Esplosioni. Non si parla di fuoco e di armi, ma di frutta e vasi di fiori. Sono le opere di Ori Gersht, geniale fotografo israeliano, ma inglese d’adozione. Ha studiato fotografia nelle più prestigiose università di Londra, oggi la insegna alla University for the Creative Arts a Rochester, nel Kent, e in questo periodo è in corso una sua mostra al Museum of Fine Arts di Boston, intitolata Ori Gersht: History Repeating, che ripercorre la […]

Continua a leggere »

Primavera Araba: attese ed illusioni.

Domenica 30 Settembre si è tenuto ad Ankara il congresso del partito AKP guidato dal leader Receyp Erdogan. Il premier turco ha invitato ad assistere al congresso il presidente dell’Egitto Morsi, in qualità di osservatore. La scelta di Erdogan non è stata casuale; in effetti, la presenza di Morsi non è passata inosservata. La partecipazione del presidente egiziano attira la nostra attenzione su una serie di elementi: 1)  Turchia sta cercando nuovi alleati all’interno della regione, il suo […]

Continua a leggere »

Se un giorno d’ottobre a Varsavia

Con una laurea in relazioni internazionali non è poi così improbabile finire a lavorare all’estero. Poi, se sei particolarmente fortunato, il lavoro in questione oltre ad appassionarti e ad essere discretamente interessante, un giorno d’ottobre ti porta a Varsavia, per prendere parte niente meno che alla Conferenza Annuale sulla Dimensione Umana (HDIM) organizzata dall’ Ufficio per le Istituzioni Democratiche ed i Diritti umani (ODIHR) dell’ Organizzazione per la Cooperazione e la Sicurezza in Europa (OSCE) […]

Continua a leggere »