Mondo ebraico

Ugei.2016: si riparte

L’UGEI riparte da Venezia con un cambio del 100% dei membri del consiglio esecutivo. Gli eletti sono Arièl Nacamulli, romano studente a Milano, presidente e responsabile delle attività per la città di Milano; Filippo Tedeschi, torinese, vicepresidente con delega al dialogo interreligioso; Sara Bedarida, livornese anche lei studente a Milano, responsabile delle piccole comunità e dei gruppi locali; Simone Bedarida, fiorentino, tesoriere; Max Bruno Cavazzini, di Genova, responsabile dei rapporti con le organizzazioni internazionali quali EUJS […]

Pensieri di un ventenne all’incontro con il Papa

Il 17 gennaio sono stato invitato al Tempio Maggiore di Roma in qualità di Presidente UGEI, in occasione della visita di Papa Francesco. Non scrivo per farvi una cronaca dell’evento, cosa che potete trovare ovunque con video associati, ma per raccontare impressioni e pensieri. Ad aprire le danze è stata Ruth Dureghello, Presidente della Comunità di Roma. Un discorso in cui la Presidente ha voluto mandare il messaggio di essere una donna forte, adatta a […]

Stranieri e residenti: le domande di oggi, gli esempi di Abramo e Muhammad

Mercoledì 13 gennaio, presso il Memoriale della Shoah al Binario 21 della Stazione Centrale di Milano e organizzato da Accademia ambrosiana, Accademia Isa e Scuola ebraica di Milano, si è svolto un incontro sul tema della Memoria a cui l’Ugei ha partecipato con il presidente Arièl Nacamulli e il sottoscritto. Ad aprire i lavori, dopo il saluto di Roberto Jarach, l’articolato intervento di rav Paolo Sciunnach “Ricordiamo per vivere nella giustizia: Abramo e l’accoglienza dello […]

Kippà? Ma nishtanà

In un clima di indifferenza pressoché generale al di fuori del mondo ebraico, abbiamo visto, negli ultimi tempi sempre di più, il susseguirsi in tutta Europa di attentati, intimidazioni o semplici situazioni spiacevoli ai danni di molti nostri correligionari. È vero che ciò avviene in un momento storico in cui tutta l’Europa, e non solo, si ritiene sotto la costante minaccia del sedicente Stato islamico, ma è altrettanto evidente, dato il numero esiguo della minoranza […]

Uno shabbat diverso dagli altri

Lo shabbat è il giorno del riposo. Che tu sia lavoratore o studente, bambino o anziano, in Italia o in Israele, il settimo giorno della settimana hai il diritto e i dovere di fermarti e staccare la spina. Usciamo dalla frenesia degli impegni giornalieri, riprendiamo fiato dopo una lunga e stancante corsa settimanale per godere della tranquillità dello shabbat. O almeno, così dovrebbe essere. Sappiamo tutti quanto sia difficile permettersi il lusso di spegnere i […]