Israele

Un giornale aperto al libero confronto delle idee

Il discorso di Ruth Dureghello: non esiste un’occasione inadeguata per condannare il terrorismo e sostenere Israele

Tante sono le mie riflessioni dopo la storica visita di papa Francesco e tanti sono gli argomenti su cui si può approfondire il discorso. Potrei parlare dell’importanza di questa visita e riflettere sui tre discorsi: quello della presidente della CER, quello del presidente dell’UCEI e quella del rabbino capo della CER Riccardo Di Segni. Questo però richiederebbe un articolo molto più lungo: tanto è il mio apprezzamento per le loro parole. A mio parere sono […]

Continua a leggere »

Pensieri di un ventenne all’incontro con il Papa

Il 17 gennaio sono stato invitato al Tempio Maggiore di Roma in qualità di Presidente UGEI, in occasione della visita di Papa Francesco. Non scrivo per farvi una cronaca dell’evento, cosa che potete trovare ovunque con video associati, ma per raccontare impressioni e pensieri. Ad aprire le danze è stata Ruth Dureghello, Presidente della Comunità di Roma. Un discorso in cui la Presidente ha voluto mandare il messaggio di essere una donna forte, adatta a […]

Continua a leggere »

Letteratura israeliana: un calderone ribollente?

Sulla Lettura, supplemento culturale domenicale del Corriere della Sera, del 23 agosto scorso il critico letterario e filologo Pier Vincenzo Mengaldo, sollecitato da Paolo Di Stefano, ha ripreso una sua vecchia ipotesi: “che cioè la narrativa migliore nasca in Paesi in cui la società e la politica pongano seri problemi nazionali, per esempio contrasti etnici, politici, religiosi. Paesi in cui le lacerazioni sono profonde, come Israele. Alla letteratura non fa bene un tipo di società […]

Continua a leggere »

Parliamo di ponti: la metropolitana leggera di Gerusalemme

Il tema scelto quest’anno per la Giornata della Cultura Ebraica, che domenica 6 settembre aprirà ai visitatori le porte di comunità e sinagoghe di tutta Europa, è quello dei “ponti”. Al di là dell’immagine un po’ facile che li vuole contrapposti ai “muri”, i ponti uniscono ma segnano la divisione tra opposti argini, sono occasione di incontro ma anche di scontro. Hanno un significato spesso ambiguo e sempre problematico. In questo senso la metropolitana leggera […]

Continua a leggere »

Anche in Israele si parla di Ghiurim

È di domenica 5 luglio la notizia del sostanziale blocco della nuova riforma sulle conversioni da parte del nuovo governo israeliano. La riforma proposta dal precedente governo Netanyahu prevedeva la creazione di tribunali rabbinici locali che avessero potere decisionale sui ghiurim (conversioni), spostando questa prerogativa dal rabbinato centrale a nuovi tribunali che, secondo la tesi di chi sosteneva questa riforma, sarebbero stati più in linea con le tendenze religiose del territorio. Con le nuove elezioni di quest’anno […]

Continua a leggere »