Il 18 novembre – giorno del massacro terrorista alla Sinagoga […]

UGEI: Strage di Gerusalemme – Se la pace diventa un’utopia

Il 18 novembre – giorno del massacro terrorista alla Sinagoga Bnei Torà di Gerusalemme la cui violenza ha fatto tornare alla mente di alcuni i pogrom anti-ebraici di fine ‘800 – segni per chiunque crede nei principi del dialogo e della convivenza fra i popoli una data indimenticabile di lutto e di sgomento, perché ieri in quel bagno di sangue il sogno di una prospettiva di pace fra israeliani e palestinesi è diventato quanto di più simile ad […]

Il primo novembre, sono andato all’evento in ricordo dell’assassinio […]

Ricordando Rabin

Il primo novembre, sono andato all’evento in ricordo dell’assassinio del Primo Ministro di Israele, Yitzhak Rabin, 19 anni dopo il tragico accadimento. Alla fine di Shabbat, una folla di qualche migliaia di persone si è radunata nel centro di Tel Aviv. (Ci sarà un altro evento una settimana dopo, organizzato dai movimenti giovanili israeliani, alla quale parteciperò allo stesso modo). La pioggia, che ha colpito violentemente Tel Aviv nel pomeriggio, ha dato qualche ora di […]

  Qualsiasi riferimento a persone esistenti o a fatti […]

How to survive a jewish mum

  Qualsiasi riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale. ………Lo so, lo so, di solito è una frase che si legge alla fine di un film o di una serie televisiva (nella maggior parte dei casi, fra l’altro, estremamente realistica). Ogni volta che la leggo, non riesco comunque ad evitare di cercare assurdi collegamenti con la realtà. Beh, onde evitare apocalittici litigi famigliari, vorrei precisare che non mi sto riferendo a mia […]

Parma – Domenica 14 Settembre 2014 Come ogni anno l’UGEI […]

Giornata Europea della Cultura Ebraica – GECE

Parma – Domenica 14 Settembre 2014 Come ogni anno l’UGEI si impegna a portare un po’ di aria fresca all’interno delle più piccole comunità in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica. Unisciti a noi, vieni a Parma il 14 settembre, riceverai in cambio un’accoglienza speciale ed un rinfresco parmigiano e rigorosamente kosher! Contattaci scrivendo a consiglio@ugei.it!

Il potere dell’arte per una memoria ebraica femminile

artiste_del_novecento_tra_visione_e_identita_ebraica_serata_del_18_giugno_large

Centocinquanta opere per tre piani. La mostra  Artiste del Novecento tra visione e identità ebraica (2 giugno / 19 ottobre 2014,  Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale) ha ospitato un ricchissimo repertorio di opere di artiste ebree italiane del secolo scorso, alcune molto note, altre riscoperte con il prezioso lavoro delle curatrici Marina Bakos, Olga Malasecchi e Federica Pirani. Sono centocinquanta i pezzi distribuiti sui tre piani della sede della Galleria, provenienti in gran numero […]

Protetto: VENTI di rinnovamento – XX Congresso Ordinario UGEI

Logo positivo UGEI

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Kippur

kippur

Al tramonto di Venerdì 3 ottobre, 10 giorni dopo Rosh Ha Shana (il capo d’anno), il popolo ebraico celebrerà il solenne giorno del Kippur. Come riporta anche la descrizione della ricorrenza tratta dal sito UCEI, Kippur “E’ un giorno di digiuno totale, in cui ci si astiene dal mangiare, dal bere e da qualsiasi lavoro o divertimento e ci si dedica solo al raccoglimento e alla preghiera”. Oltre quindi ad essere una giornata di digiuno […]

LIbri che… Uccidi il padre

Uccidi-il-padre

  Questo libro probabilmente vi toglierà il sonno. Passerete la notte girandovi e rigirandovi, domandandovi quale sia la chiave per risolvere il mistero. Probabilmente declinerete inviti a cena e vi dimenticherete del vostro smartphone: la vostra priorità sarà finire questo libro. Sandrone Dazieri non ha nulla da invidiare ai grandi maestri della suspence americani o norvegesi, si può senza dubbio dire che ha scritto il romanzo thriller più avvincente degli ultimi anni. Il corpo decapitato […]

Grattacieli e baracche. Luoghi per un’altra realtà possibile.

Ana_Arabia-376473005-large

  Una sciarpa abbondante e una giacca leggera, di pelle nera, bastano per proteggersi dal tiepido freddo di un mite inverno a Tel Aviv. È munita di questi due capi, la ragazza che cammina nel cortile. Ha i capelli rossi, una carnagione chiara, uno sguardo che non si distrae, resta tenacemente  aggrappato a quanto riempie il suo campo visivo. Ha negli occhi azzurri una grande concentrazione e una singolare curiosità, costantemente dissimulata come fa chi […]